AccueilAccueil  PortailPortail  CalendrierCalendrier  FAQFAQ  RechercherRechercher  S'enregistrerS'enregistrer  ConnexionConnexion  

Partagez | 
 

 Articles de presse

Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Aller en bas 
Aller à la page : Précédent  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 22 ... 40  Suivant
AuteurMessage
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Jeu 21 Mai - 23:07

Cronaca
--------------------------------------------------------------------------------
Cinquecento pezzi in mostra nella capitale

L'arte preziosa di Bulgari, un 'gioiello' che vive da 125 anni

In occasione dell’anniversario il brand ha organizzato a Roma una retrospettiva, la prima nella storia del marchio, che rimarrà aperta al pubblico dal 22 maggio fino al 13 settembre



Roma, 20 mag. (Ign) - Cinquecento pezzi tra gioielli, orologi e oggetti preziosi, un patrimonio custodito negli archivi della celebre maison o proveniente da collezioni private ora in mostra a Roma. Bulgari celebra così 125 anni di storia all'insegna dell'arte inaugurando stasera nella capitale, in occasione dell'anniversario, una ricca esposizione nella prestigiosa sede di Palazzo delle Esposizioni. Si tratta della prima retrospettiva mai realizzata nella storia del marchio, che rimarrà aperta al pubblico dal 22 maggio fino al 13 settembre 2009.





Paolo Bulgari, nipote del fondatore Sotirio, in un'intervista rilasciata qualche tempo fa a Mario Caccavale, definiva il gioiello come ''qualcosa che si possa posare sulla pelle della donna''. ''Quando si pensa ai gioielli si deve pensare alle donne. I gioielli sono fatti per loro'' anche se si tratta di oggetti che seducono più l’uomo. Infatti ''molti uomini, anche importanti comprano pietre preziose per tenerle in cassaforte e poterle di tanto in tanto tirar fuori e ammirare''.

La casa madre è a Roma ma il marchio di assoluta qualità italiana nel mondo ha aperto negozi a New York, Parigi, Montecarlo, Ginevra e Milano. Il motivo di tanto successo del gioiello made in Italy? ''Perché è disegnato con fantasia - dice Paolo Bulgari - Perché noi italiani sappiamo stare al passo con i tempi. Perché nonostante la nostra grande tradizione, continuiamo ad essere creativi''.

Una creatività ora ammirabile in tutta la sua potenza nella mostra romana dal titolo 'Tra Eternità e Storia: 1884-2009' che ripercorrerà le fasi più significative della storia e dell’evoluzione del design Bulgari, dall'apertura del primo negozio in via Sistina nel 1884 fino ai giorni nostri. Otto le sezioni, organizzate cronologicamente. Meraviglia delle meraviglie l'ultima sala, con i pezzi più preziosi, tra cui un collier di diamanti da 20 milioni di euro. Gli occhi dei visitatori si potranno soffermare sui pezzi unici della collezione di Liz Taylor, ma anche su collier, bracciali e spille indossati da Sofia Loren e Gina Lollobrigida, da Soraya e Ingrid Bergman.

Al cocktail di inaugurazione parteciperanno il sindaco di Roma Gianni Alemanno e numerosi esponenti del mondo della cultura, dello spettacolo, della politica e dell’imprenditoria capitolina. E’ attesa inoltre la partecipazione di numerose star italiane e internazionali arrivate in città appositamente per festeggiare, assieme alla famiglia Bulgari, lo storico traguardo, tra cui Alain Delon, Jason Lewis, Enrique Iglesias, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Beppe Fiorello, Vittoria Puccini, Gabriele Muccino, Ferzan Ozpetek, Claudio Baglioni e Stefano Accorsi.

L'inaugurazione della retrospettiva sarà inoltre l’occasione per rafforzare il contributo di Bulgari a ‘Riscriviamo il Futuro’ la campagna internazionale di Save the Children volta a garantire un’educazione di qualità a 8 milioni di bambini che vivono in paesi in guerra che Bulgari ha deciso di sostenere per tutto il 2009.

Sarà infatti presentata per la prima volta al pubblico una straordinaria collezione composta da 11 creazioni uniche di alta gioielleria e 7 pezzi di alta orologeria in edizione limitata che saranno poi battuti all’asta da Christie’s New York il prossimo 8 dicembre 2009. Il valore complessivo stimato dei gioielli e degli orologi è di circa 3 milioni di euro e l’intero ricavato verrà devoluto a 'Riscriviamo il Futuro'.

http://www.adnkronos.com/IGN/Cronaca/?id=3.0.3337378448
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Jeu 21 Mai - 23:09

IL SAPORE DELLA CENERE

Speak truth to power di Ariel Dorfman

Dal 19 al 21 maggio 2009 il Teatro Eliseo di Roma ospiterà in prima nazionale lo spettacolo promosso dalla Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus Il sapore della cenere di Ariel Dorfman, ispirato al libro Speak truth to power di Kerry Kennedy, di Juan Diego Puerta Lopez, con la partecipazione straordinaria in video di Piera Degli Esposti, Enrico Lo Verso e Alessandro Preziosi





Comunicato stampa: pubblicato martedì 19 maggio 2009


IL SAPORE DELLA CENERE SPEAK TRUTH TO POWER



testo di Ariel Dorfman - ispirato al libro Speak truth to power di Kerry Kennedy (Umbrage ed.) - traduzione di Alessandra Serra

regia, coreografia e costumi di Juan Diego Puerta Lopez

con: Ilenia Caleo, Piergiuseppe Di Tanno, Lydia Giordano, Ugo Piva, Giada Prandi, Maria Noemi Regalia, Alessandro Riceci, Ulisse Romanò, Chiara Tomarelli - e con la partecipazione in video di Piera Degli Esposti, Enrico Lo Verso e Alessandro Preziosi

musiche di German Arrieta e Giuliano Lombardo - scenografia di Francesco Scandale - realizzazione video di Degli Esposti, Lo Verso e Preziosi di Andrés ArceMaldonado - video di scena Stefania Bonatelli e Francesco Scandale - assistente alla regia Daniela Perticarà - ufficio stampa Nicola Conticello - foto di scena Paolo Porto

prodotto da Alessandro Preziosi e Tommaso Mattei per Khora.teatro in coproduzione con Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus e con Centro per l’Arte Contemporanea “L. Pecci” (Prato) con il patrocinio dell’IILA (Istituto di Cultura Italo Latino Americano) collaborazione organizzativa Isabella Arnaud, Marco Martorelli e Francesco Papa - produzione esecutiva Aldo Allegrini




Il libro Speak truth to power, difensori dei Diritti Umani che stanno cambiando il mondo, presenta una rosa di personaggi straordinari, eroici, provenienti da più di trentacinque paesi. Le interviste condotte dall’attivista per i diritti Kerry Kennedy, figlia di Robert, ci colpiscono e coinvolgono, poiché il tema dei diritti umani ha la voce di coloro che li vivono in prima persona: parlano di libertà di espressione, di bambini in guerra, di impegno per l’ambiente, di libertà religiosa, di diritti delle minoranze e di schiavitù sessuale. Alcuni di questi personaggi hanno vissuto sulla propria pelle l’esperienza della violazione dei diritti umani, che li ha segnati profondamente. Eppure il libro è ben lontano dall’essere un elenco di vittime, è piuttosto l’affermazione che esiste la possibilità del cambiamento, che si evince dall’estremo coraggio che accomuna tutti loro. La loro determinazione, il loro valore e la loro dedizione di fronte al pericolo costante e apparentemente insormontabile, ci sfidano a prendere il testimone e a far parte della corsa verso una società più giusta. Sono maestri che ci mostrano come essere pienamente umani.


Il testo teatrale è stato scritto dal celebre drammaturgo cileno Ariel Dorfman. L’edizione italiana è stata tradotta da Alessandra Serra. Le storie che i protagonisti narrano sono di per sé molto forti. Questo testo non dà una facile risposta alle domande poste nel libro di Kerry Kennedy, ma mette in scena il conflitto in se stesso, girando la domanda al pubblico, proprio attraverso i suoi personaggi. La messa in scena dello spettacolo è stata affidata al regista e coreografo colombiano Juan Diego Puerta Lopez, da anni in Italia, che per una coincidenza di percorsi sta lavorando da tempo su tematiche molto vicine a quelle contenute nel libro della Kennedy. La scelta di Puerta Lopez come regista è stata determinata dalla certezza che avrebbe saputo utilizzare una forma di linguaggio scenico “universale” in grado di arrivare, in maniera più semplice e diretta, ad un pubblico eterogeneo, riuscendo a toccare anche l’immaginario dei più giovani. Il cast vede la partecipazione di un gruppo di giovani talenti, professionisti della scena nazionale Ilenia Caleo, Piergiuseppe Di Tanno, Lydia Giordano, Ugo Piva, Giada Prandi, Maria Noemi Regalia, Alessandro Riceci, Ulisse Romanò, Chiara Tomarelli e con la partecipazione straordinaria in video di Piera Degli Esposti, Enrico Lo Verso e Alessandro Preziosi.


Khora Teatro, dopo il grande successo dell’anteprima tenutasi nel luglio scorso presso il Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci” di Prato alla presenza della signora Kerry Kennedy, e dell’autore Ariel Dorfman, ha deciso di adottare il progetto con la prospettiva di realizzare una serie di eventi sul territorio nazionale e, in collaborazione con la Fondazione Kennedy, una capillare distribuzione per le scuole per sensibilizzare soprattutto i giovani alla cultura della difesa dei diritti umani.


Dopo la significativa adesione di Piera Degli Esposti, Enrico Lo Verso e Alessandro Preziosi, il progetto si propone di creare un vero e proprio network di attori che con la loro immagine diano un contributo attivo, attraverso la loro partecipazione allo spettacolo, in difesa dei diritti umani.


“Il sapore della cenere” è uno spettacolo che intende regalare emozioni in grado di scuotere da quel torpore che ci ha resi sonnolenti di fronte al dolore, all’orrore, alla crudeltà e all’ingiustizia. È una messinscena nella quale non vi sono personaggi. Gli attori presteranno la loro voce e la loro emotività per restituire le esperienze di uomini e donne che hanno conosciuto la violenza, la tortura, la guerra. Pertanto, le loro “interpretazioni” saranno solo uno strumento di mediazione tra la parola (che evoca, che suscita, che sprona) e le suggestioni dello spettatore. Lo spazio visivo sarà un luogo astratto e spettacolare, uno scenario feroce dell’animo, che prevede l’interazione tra testo, musica, proiezione di immagini di video arte su un grande schermo scenografico, creati e realizzati da Stefania Bonatelli e Francesco Scandale e la proiezione fotografica dei difensori realizzata da Eddie Adams. La musica del compositore colombiano German Arrieta e di Giuliano Lombardo, appare là dove la parola diventa respiro, in un susseguirsi di situazioni che stimolano fortemente l’immaginario del pubblico. “Il sapore della cenere” è un momento di riflessione sui diritti umani, che vuole coinvolgere e appassionare ma anche sensibilizzare contro gli abusi in atto nel mondo. È uno spettacolo che non ha l’ambizione di trarre alcuna conclusione prestabilita, ma vuole soprattutto portare l’attenzione su delle tematiche non ci lascia indifferenti. È un’occasione importante per tratteggiare nell’aria gesti, movimenti che richiamano alla memoria quelle ferite che un conflitto, qualsiasi conflitto, lascia nel cuore dell’essere umano.



Note di regia - Ho pensato questo spettacolo lasciandomi trasportare dalle suggestioni del testo di Ariel Dorfman, pensandolo sin dall’inizio come un “teatro di documenti”, fatto sopratutto di testimonianze: voci di uomini che hanno lottato (e continuano a lottare) per affermare i diritti umani nel loro paese. Parole dure come pietre scagliate contro la coscienza dell’essere umano, parole cariche di un emozione che colpisce nel profondo, che lascia una cicatrice e a cui non si può rimanere indifferenti. Ed è proprio da questo sentimento di “non indifferenza” che ho iniziato il mio lavoro costruendo un percorso lungo e difficile con un gruppo di attori, a cui ho chiesto sin dall’inizio la massima dedizione. Ci siamo chiusi in uno spazio, e abbiamo lasciato che le emozioni scorressero lungo la pelle, che i ricordi affiorassero per restituirci quelle sensazioni di sofferenza che percepivamo nelle parole di Dorfman. E poi è affiorata anche la mia infanzia, i ricordi del mio paese, della gente comune che soffriva quotidianamente, delle ingiustizie che oramai erano “consuetudine di vita”, uno sguardo stanco sulla vita di ogni giorno. Le feste del mio quartiere, i riti del mio paese, le processioni, i giochi infantili nel “barrio”, le vittime sull’asfalto, insomma i ricordi e l’amarezza che ne conseguiva. E’ proprio il gioco dei bambini la matrice che mi ha guidato. Sette bascule (mataculin), come quelle che si vedono normalmente nei parchi giochi per l’infanzia, qui di colore nero, diventano un pretesto per essere strumento di tortura, una specie di “gioco al massacro”, inquietanti, usate in diverse combinazioni, fino ad elevare gli attori in una sospensione verso la libertà. Non ci sono solo i difensori, ma ho voluto mettere in scena anche il risvolto della medaglia, i torturatori, i carnefici delle vittime, dando loro una voce e un volto, offrendo la possibilità allo spettatore di ascoltare la lucida follia di chi perpetra quotidianamente un abuso su un altro essere umano, solo per affermare un proprio egoismo, un potere. Il video entra nella scena restituendo tutta la crudezza della tortura e dei torturatori. Mentre in altri due schermi, si notano i particolari degli strumenti di morte, dei passatempi, dei riti dei carnefici. Il gesto è pregno di significato: la sofferenza, l’umiliazione, le lacrime non ascoltate, le voci soffocate, le bocche tappate, i sospiri. Un gesto di liberazione, nulla di brusco, nulla di nevrotico nei corpi delle vittime, solo i torturatori, a lato della scena, relegati in un mondo chiuso e coatto, fatto invece di azioni ripetitive, ossessive, ci rimandano a quelle immagini tipiche di un ufficio di polizia o di agenti segreti dove si interrogano i criminali. Come durante i giochi dell’infanzia, gli oggetti di uso quotidiano, diventano nell’immaginazione infantile, qualcosa di altro, di diverso, a cui si attribuisce un valore più grande o immaginifico: semplici legni ora sono scettri, corone di plastica cingono la testa di un re stanco che cerca giustizia, fiori che vengono donati come offerta votiva; e il rito che si consuma in una processione tipica del folklore di alcuni paesi del latino america, fatta di simboli e di religione, sospesa tra il sacro e il profano. E la cenere, soffiata come le parole che volano fino al cuore dello spettatore; la cenere, come la calce, che nel mio paese (ricordo da bambino) copriva il sangue delle vittime nella strada; la cenere che è anche il corpo della persona amata che non c’è più, se non nel ricordo di coloro che gli sopravvivono. Alla fine arriva un immagine lirica, onirica, che ci rimanda a tanta drammaturgia del sogno (come gli scalognati Pirandelliani, abitanti della Villa del mago Cotrone ne “ I giganti della montagna”): un corpo disteso in mezzo a due aguzzini che si cibano di fiori mentre tutti gli altri cercano, chi più chi meno, di raggiungere un anelito di libertà; come una barca di profughi in mezzo al mare alla volta di un approdo, di una speranza di salvezza, riscoprendo nelle bascule il senso primario del gioco, una speranza di vita. - Juan Diego Puerta Lopez



ARIEL DORFMAN, autore cileno di numerose opere di narrativa, teatro, poesia e saggistica, oltre che di film, dirige la cattedra di Walter Hines Page all’Università di Duke, ma ha insegnato anche alla Sorbona e all’Università di Amsterdam. Ha ricevuto molti riconoscimenti internazionali, tra i quali il Premio Olivier per la miglior opera teatrale con Death and the Maiden (La morte e la Fanciulla da cui Roman Polanski ha tratto nel 1995 un film con Ben Kingsley e Sigourney Weaver) e il premio Writers’ Guild per la miglior sceneggiatura con Prisoners in time. I suoi libri più recenti sono The Nanny and the iceberg, un romanzo, e la biografia Heading south, looking north. Durante la dittatura di Pinochet, ha trascorso dieci anni in esilio. È Membro dell’Académie Universelle des Cultures. In Italia è stato pubblicato il saggio Come leggere Paperino (1971), scritto con Armand Mattelart, e il libro di memorie Verso sud, guardando a nord (1999).



JUAN DIEGO PUERTA LOPEZ, regista e coreografo, nasce a Medellín, Colombia. Studia nel suo paese teatro alla “Escuela Popular de Artes de Medellín” e danza contemporanea alla “Academia Superior de Artes de Bogotá”. Dal 1992 al 1994 fa parte dell’organico della compagnia EX-FANFARRIA TEATRO, fondata da Jose Manuel Freidel, una delle più rappresentative del teatro d’avanguardia in Colombia,partecipa alla creazione degli spettacoli: “La visita” diretto da Victor Viviescas, “Romance del Bacán y la Maleva” diretto da Fernando Zapata Abadia. Durante il 1995 è in tournée in Colombia, Stati Uniti e Italia con lo spettacolo “Aguirre, la espiral del guerrero” diretto da Federico Restrepo. Nel 1996 si trasferisce a Roma. Frequenta il seminario di teatro presso “L’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico” . Inoltre ha lavorato con altre compagnie e registi. Dal 1999 inizia un proprio percorso di ricerca teatrale e coreografica mettendo in scena gli spettacoli: “Onoff” (1999), “Pretexto” (2001), “Phrenetic”(2003), “Domestika” (2004), “Carne” (2005). Con i suoi spettacoli è stato invitato a numerosi teatri e festival nazionali e internazionali, tra i quali: Teatro Piccolo di Milano, Cantieri Teatrali Koreja, Teatro Due di Parma, Enzimi di Roma, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Danza A Prop di Barcellona, Festival Internacional de Medellin, Teatri 90 di Milano,Teatri dello Sport, Città Sonore di Roma, Festival Tramedautore di Outis, Festival Quartiere dell’Arte di Viterbo, Teatro Politeama di Lecce, teatro Palladium di Roma, ecc. Ha collaborato con il Centro Sperimentale di Cinematografia, diretto da Giancarlo Giannini, nella regia dello spettacolo “Storie di ordinaria follia” di P. Zelenka. Ha diretto lo spettacolo “Matrimoni” di Bepi Vigna, presentato a Milano al “Festival Fabbrica dell’Uomo 2007” di Outis. Di recente ha diretto lo spettacolo “Il sapore della cenere” di Ariel Dorfman.



IL PROMOTORE: ASSOCIAZIONE ROBERT F. KENNEDY FOUNDATION OF EUROPE Onlus (Roma)

La “Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus” è un’organizzazione non profit di cui è Presidente Onorario Kerry Kennedy ed è nata per sostenere la lotta per i diritti umani a livello internazionale, in particolare a livello europeo, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e per dare un aiuto concreto a quegli uomini e donne che dedicano la propria esistenza agli altri, denunciando oppressioni e limitazioni di quei diritti che dovrebbero essere alla base di qualsiasi essere umano. In Italia, Paese dove Kerry Kennedy ha deciso di stabilire la sede europea, è stata costituita la “Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus”, al fine di portare avanti tali progetti su scala europea.Una delle iniziative della RFK Europe “Speak Truth To Power”, che ha ricevuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, prevede una mostra fotografica, una rappresentazione teatrale, un libro ed un pacchetto educational. Il progetto ha come scopo quello di incoraggiare i Governi, le fondazioni e gli individui a sostenere i diritti umani e richiama l’attenzione sugli abusi ancora in essere. L’effetto duraturo del progetto dovrà essere quello di mostrare la capacità dell’individuo di creare un cambiamento a dispetto delle circostanze avverse. La “Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus” si pone il fine di coinvolgere, appassionare ed ispirare le coscienze individuali sulle problematiche della difesa dei diritti umani, della protezione dell’ambiente ed il sostegno della legalità contro ogni forma di criminalità organizzata. Il libro rappresenta una fonte di informazioni che offre un’immediata e personale connessione con un contesto in cui i lettori vengono immediatamente coinvolti nelle vicende e storie dei difensori dei diritti umani.




TEATRO ELISEO Via Nazionale, 183 − 00184 Roma

tel. botteghino: 06 4882114 | 06 48872222
- info@teatroeliseo.it - www.teatroeliseo.it -
Revenir en haut Aller en bas
JJ
Modérateur
Modérateur
avatar

Nombre de messages : 13146
Age : 59
Localisation : Lyon
Date d'inscription : 08/02/2009

MessageSujet: Re: Articles de presse   Jeu 21 Mai - 23:40

Elisa Rivombrosa a écrit:
De quel lien parle-tu JJ, de photos de Vittoria que tu n'avais jamais vu.

Ce lien Marion: http://spettacoli.tiscali.it/articoli/cinema/09/05/20/baciami_ancora_stella_muccino_741.html et quand le page s'ouvre en cliquant sur "Vittoria Puccini"

Ces trois photos :
http://photogallery.tiscali.it/spettacoli/slide.php?id=11845&idg=1205&s=
http://photogallery.tiscali.it/spettacoli/slide.php?id=11844&idg=1205&s=
http://photogallery.tiscali.it/spettacoli/slide.php?id=11843&idg=1205&s=

Si je comprends bien Angelyne, c'est une exposition retaçant l'art Preciosa à laquelle assitait notamment Vittoria. Merci!

_________________
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 0:07

Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 0:10

Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 0:11

Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 0:15

Revenir en haut Aller en bas
JJ
Modérateur
Modérateur
avatar

Nombre de messages : 13146
Age : 59
Localisation : Lyon
Date d'inscription : 08/02/2009

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 0:16

Alessandro était là, bien sur! Ils sont trop mignons Vitto et lui!

_________________
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 0:54

Revenir en haut Aller en bas
Elisa Rivombrosa
Administratrice
Administratrice
avatar

Nombre de messages : 7822
Age : 32
Localisation : Somme
Date d'inscription : 16/01/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 10:21

Merci pour lien JJ.

_________________
Revenir en haut Aller en bas
JJ
Modérateur
Modérateur
avatar

Nombre de messages : 13146
Age : 59
Localisation : Lyon
Date d'inscription : 08/02/2009

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 13:13

Elisa Rivombrosa a écrit:
Merci pour lien JJ.
De rien Marion et merci à notre Angelyne!

_________________
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 16:03


Revenir en haut Aller en bas
JJ
Modérateur
Modérateur
avatar

Nombre de messages : 13146
Age : 59
Localisation : Lyon
Date d'inscription : 08/02/2009

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 16:17

Notre Alessandro est encore à l'honneur!

_________________
Revenir en haut Aller en bas
capucine
Gouverneur
Gouverneur


Nombre de messages : 560
Age : 48
Localisation : 79
Date d'inscription : 23/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 16:21

Alessandro semble vouloir charmer les enfants en leur racontant l'histoire de Pierre et le loup sur une musique de prokofev ( musicien classique russe connu)
Revenir en haut Aller en bas
Elisa Rivombrosa
Administratrice
Administratrice
avatar

Nombre de messages : 7822
Age : 32
Localisation : Somme
Date d'inscription : 16/01/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 17:22

Il est vraiment adorable avec les enfants, ils sont sa passion j'ai l'impression. Encore un point commun avec moi lol

_________________
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 18:03

Revenir en haut Aller en bas
JJ
Modérateur
Modérateur
avatar

Nombre de messages : 13146
Age : 59
Localisation : Lyon
Date d'inscription : 08/02/2009

MessageSujet: Re: Articles de presse   Ven 22 Mai - 18:21

Vitto est très belle sur la photo dans l'article!

_________________
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Sam 23 Mai - 13:12

Vittoria Puccini prendra la place de Giovanna Midi dans le sequel de "Le dernier j'embrasse."
Nous l'avons vue en Elisa de Rivombrosa en habits vaporeux et crinolines: belle, très belle, délicate et sensuelle. Après la télévision, comme il arrive à beaucoup d'actrices, le cinéma est arrivé et pour Vittoria Puccini elle est apparue la possibilité de se mesurer artistiquement, en travaillant avec beaucoup d'auteurs italiens, aussi en film d'une certaine intelligence. Maintenant le grand
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Sam 23 Mai - 13:13

Embrasse-moi ancre, le sequel de Le dernier Baiser EST' Embrasse-moi ancre le titre du sequel de Le dernier j'Embrasse, le film de Gabriele Muccino sorti en le2010.


Le film se terminait avec la réunion des deux fiancés; après la trahison de Carlo, Giovanna, enceinte, il acceptait de continuer la vie avec de toute façon il.

Ce qu'il arrivera en Embrasse-moi ancre

Le film reprend le fil de l'histoire dans le point dans lequel il s'était interrompue: Carlo et Giulia, les protagonistes
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Sam 23 Mai - 13:15

mage and hosting vidéo by TinyPic GIroupe: admin Messages: 7151

Status: Online: dernière action exécutée par heures11:50, il y a 19 minutes

Vittoria Puccini remplacera le Midi Embrasse-moi ancre de Gabriele Muccino, suivi de Le dernier baiser il se fera. Les reprises commenceront au juin et ils dureront jusqu'à le septembre pour sortir au janvier de l'an prochain. Après le refus de Giovanna Midi de revenir dans le rôle du premier film, Muccino achoisie Vittoria Puccini. "Je ne tâcherai pas d'imiter le Midi - a dit l'actrice il serait ridicule. Je tâcherai de nous mettre du mien et j'utiliserai Le dernier j'embrasse comme point de départ. J'entends une grande responsabilité mais le personnage de Giulia c'est une illustration très complexe, pleine de beaucoup de sentiments contrastants et différents. Mais je me sens beaucoup sûre et protégée par Gabriele. Je me fie de lui, elle m'a compris de tout de suite et j'espère de faire un bonstravail."

source: http://www.primissima.it/attualita/pagina1287.html
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Sam 23 Mai - 13:26

Muccino: "Jamais nommé Martina Étoile pour Embrasse-moi ancre" le 20 mai2009. Est-ce que Martina Étoile a jamais été recruté pour le cast d'Embrasse-moi ancre? L'actrice devenue célèbre grâce à Le dernier j'Embrasse, il avait laissé s'entendre en avoir été appelée pour tourner le sequel attendu du film de Muccino et d'avoir refusé. Mais le metteur en scène a une autre version de l'arrivé et il nie avoir jamais contacté l'actrice toscane. "Il a été amusant de découvrir queIl a été amusant de découvrir que Martina Étoile a refusé une partie qu'en réalité elle n'a jamais existé '' il a ce Gabriele Muccino à Cannes. Immédiate la répétition de Martina Étoile qu'il a déclaré: "Je ne veux pas déchaîner aucun polémique, il peut se consacrer que j'aie été un équivoque."Vittoria Puccini Giovanna Midi Martina Étoile Vittoria Puccini dans le rôle qui fut de Giovanna Midi - Respect au premier film ne sera pas Giovanna Midi aussi. L'héroïne avait manifesté depuis temps l'intention de vouloir tourner le sequel et Muccino il a décidé de la remplacer avec Vittoria Puccini.ome en amour - a déclaré Muccino à il L'imprime - Giovanna a voulu rompre avec ce film et avec ce qui représentait. J'ai accepté et métabolisé une décision, qu'à le début il m'a désorienté et aussi un po' spaventatoIl premiers ciaks au printemps au Romà - À presque dix ans de distance de la sortie du film qui les rendements célèbres, Le dernier baiser arriva dans les salles en 2001, Gabriele Muccino revient à en raconter les événements amoureux des protagonistes en Embrasse-moi ancre en sortie au janvier du2010. Le sequel produit par Dominique Procuré pour Fandango et distribué par Méduse, il racontera les fautes, les lignes d'arrivée atteintes, les désirs et les déceptions des protagonistes, maintenant devenu adultes après la crise des trente ans.



source: http://spettacoli.tiscali.it/articoli/cine...uccino_741.html ima
Revenir en haut Aller en bas
JJ
Modérateur
Modérateur
avatar

Nombre de messages : 13146
Age : 59
Localisation : Lyon
Date d'inscription : 08/02/2009

MessageSujet: Re: Articles de presse   Sam 23 Mai - 14:05

Merci pour la traduction des articles Angelyne, j'arrive un peu mieux à cerner le contenu.

_________________
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Les reprises au juin à l''''''''observanceVittoria Puccini dans le cast Un film RAI pour raconter Basaglia et la ''''ville des fous   Dim 24 Mai - 14:58

Le Cinéma appelle et Imola répond. Ainsi le 15 juin inzieranno en ville les reprises d'il y avait une fois la ville des fous, film en deux épisodes pour Rai Un du metteur en scène Marco Turc qu'il vante dans le cast aussi la présence du connu tourné du petit écran, Vittoria Puccini (Elisa de Rivombrosa). Le scénario portera sur le travail du psychiatre Sincère Basaglia dont il est de peu célébré le trentennale de la mort. Ses idées révolutionnaires dans le soin des patients contraignirent Basaglia à l'abandon de la carrière universitaire et audéplacement au Gorizia où, en 1961, il devint directeur de l'hôpital psychiatrique. Et vraiment aujourd'hui ce sera la période mise en scène dans les reprises à l'Imola, premiers ciaks demain à Rome, espèces cependant presque interamentu à l'observance, pour quinze jours. Dans les tissus de Basaglia il y aura Fabrice Gifuni, l'acteur déjà protagoniste de Paolo VI et Vous jeunesses meilleures, mais aussi Vittoria Puccini et Branko Duric', Non man's land.Les premières sélections seront jeudi, des 11 à 17 heures, au théâtre Lolli rue Caterina Forcé 3, de hanche au Cup bureau prélèvements. Ils cherchent gens
de tous les âges, compatibles cependant avec la période historique entre le' 59 et le' 69. Les rôles? Patients, infirmiers, médecins et parents. Mais aussi un acteur avec le dentier disposé à dire un battement sans dents, six actrices pour une scène de nusous la douche, trois exécutants et un sosie de Sergio Zavoli à 45 ans. Les intéressés devront se présenter au casting avec une photo, pas fototessera, curriculum, en cas d'expériences précédentes comme acteurs ou parue,,otocopia d'un document et code fiscal.

2009-05-24
http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com/imola/2009/05/24/181749-film_raccontare_basaglia_citta_matti.shtml
Revenir en haut Aller en bas
JJ
Modérateur
Modérateur
avatar

Nombre de messages : 13146
Age : 59
Localisation : Lyon
Date d'inscription : 08/02/2009

MessageSujet: Re: Articles de presse   Dim 24 Mai - 15:23

Merci pour la traduction Angelyne! C'est notre Vitto qui est à l'honneur!

_________________
Revenir en haut Aller en bas
angelyne
Reportrice de Rivombrosa
avatar

Nombre de messages : 3916
Age : 61
Localisation : aulnay sous bois
Date d'inscription : 24/02/2008

MessageSujet: Re: Articles de presse   Mar 26 Mai - 14:22

Revenir en haut Aller en bas
Contenu sponsorisé




MessageSujet: Re: Articles de presse   

Revenir en haut Aller en bas
 
Articles de presse
Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Revenir en haut 
Page 5 sur 40Aller à la page : Précédent  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 22 ... 40  Suivant
 Sujets similaires
-
» Tous les articles de presse sur Fort Boyard 2011
» Photos + articles de presse Elisa 2
» Articles de Presse
» Articles de presse
» Articles de presse saison 7 (Spoilers Possible)

Permission de ce forum:Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Elisa di Rivombrosa :: Les acteurs :: Alessandro Preziosi, Vittoria Puccini et les autres-
Sauter vers: